Tablet e bambini: i 5 passi per non sbagliare

18.02.2015 18:42

   

Non possiamo negare che tablet e smartphone fanno parte del nostro quotidiano. Sempre piu' vediamo come anche i nostri bambini ne sono attratti, soprattutto se ci vedono usarli e vogliono imitarci. 

A differenza della Tv, l'uso delle App non é passivo: il bambino interagisce con lo strumento digitale attraverso l'uso della mano che, come sappiamo, aiuta la formazione dell'intelligenza nella piccola infanzia. Come presentare allora le App su tablet al bambino, sicuri di farlo in modo costruttivo? Eccovi 5 consigli da seguire.

1. NO PRIMA DEI 2 ANNI

Nonostante le case produttrici di giochi comincino ad integrare schermi tattili per bambini nelle sdraiette e nei giochi, ricordate che il bimbo piccolo ha bisogno di conoscere attraverso l'uso dei sensi e attraverso attività di vita vera e non virtuale. Anche i ricercatori, tra cui quelli del Boston Medical Center avvertono i genitori in modo categorico sui danni provocati dall'uso di smartphone e tablet nei bambini al di sotto dei 2 anni.

2. NO AI TABLET-BABY SITTER

Non utilizzateli per "tenere buono" il bambino quando siete impegnati, altrimenti imparerà a pretendere il tablet ogni volta che vi vede presi, invece di cercarsi un'altra occupazione.

3. REGOLATENE L'USO

I tablet sono nati nel 2010, é percio' ancora troppo presto per conoscere i veri effetti a lungo termine del loro uso. Il gioco nel mondo reale attraverso attività di vita pratica e sensoriale deve restare l'occupazione principale del bambino, mentre le attività virtuali vanno limitate. La quantità é da proporzionare all'età del bambino: non supereremo, ad esempio, un'ora alla settimana di utilizzo per un bimbo da 2 a 4 anni, con sessioni che non superin i 15 minuti ciascuna. Evitatene l'utilizzo la sera prima di coricarsi: invece di tranquillizzare il bambino, lo ecciteremmo.

4. POCHE MA BUONE

Non scaricate qualsiasi App gratuita trovate. Ponete nella scelta delle App la stessa attenzione che mettere nella scelta dei giochi. Fate attenzione soprattutto al grado d'interazione preferendo quelle App che allenano il movimento fine e preciso della mano. No alle App passive (solo da guardare) che hanno gli stessi effetti della Tv.

5. APP E PERIODI SENSITIVI

Come per i giochi, fate ruotare le App a disposizione del bambino proponendogli quelle che rispondono al periodo sensitivo ( vd. I periodi sensitivi) che attraversa. Non scaricate App che sostituiscano attività che potrebbe invece fare con oggetti reali (ad. esempio il memory), a meno che non sia un'eccezione durante un'occasione particolare, come una vacanza in cui non potete portare molti materiali con voi. Scaricate piuttosto App che abbiano un valore aggiunto: multilingui, associazioni logiche, eccetera.

Leggi le recensione delle App da noi consigliate Spazio Montessori Giochi-Cd-Dvd-App

Indietro

Lascia il tuo commento:

Nessun commento trovato.